Camilla Maiorano

Responsabile commerciale & Marketing presso Edilsocialnetwork.it


Costanza Miliani

Costanza Miliani ha conseguito la laurea (1995) e il PhD (1999) in Scienze Chimiche presso l’Università degli Studi di Perugia, e l’Executive Master of Business Administration (2019) in Management of Research Infrastructures presso l’Università Degli Studi Milano-Bicocca. È autrice di oltre 140 articoli riguardanti la chimica-fisica di materiali rilevanti per il patrimonio culturale (H index= 43, oltre 5000 citazioni, da Google Scholar), co-editrice del volume “Science and Art. The painted surface” pubblicato dalla Royal Society of Chemistry e nell’editorial board della rivista open access “Heritage”.

Principal Investigator di progetti di ricerca regionali, nazionali ed europei nel campo Heritage Science, Costanza Miliani è attualmente coordinatrice della piattaforma mobile europea MOLAB che fornisce accesso a laboratori mobili non invasivi per ricercatori che operano nel settore Heritage Science e coordinatore del nodo italiano di E-RIHS (European Research Infrastructure in Heritage Science). È membro del consiglio direttivo del Centro di eccellenza SMAArt (Scientific Methodologies applied to Archaeology and Art) dell’Università di Perugia e del comitato scientifico del Center for Scientific Studies in the Arts della Northwestern University of Chicago.


Caterina Nissim


Francesco Madonna


Andrea Faeti


Emilio Sassone Corsi

Fondatore ed amministratore delegato di Glass to Power, laureato con lode in Fisica con specializzazione in Cibernetica, ha un’esperienza trentennale nell’ICT. La sua leadership visionaria gli ha permesso di acquisire molta esperienza nel campo della ricerca ed innovazione, in collaborazione con centri di ricerca ed università in Italia ed in Europa, realizzando progetti innovativi nell’ICT, energia ed ambiente. Dal 2008 è amministratore delegato di Management Innovation, un’azienda di scouting e consulenza per l’innovazione tecnologica. Nel 2015 ha fondato Green Energy Storage, una start up basata a Trento che sviluppa nuovi sistemi di stoccaggio energetico.


Giorgio Simonetto

Senior Management Executive, currently international independent consultant. Accomplished management executive with broad international experience across Italian public sector, private enterprises, as well as EU Commission and UN. Solid history of success in establishing international network, conception, analysis, design, and realization of diverse global projects. Recognized for positively impacting bottom-line results by gaining management’s trust in surpassing challenging organizational objectives. Proven track record in managing public tenders and call for bids, economic and sustainable development, monitoring, and migration flows. Multilingual (Chinese, English, German, Spanish); 2006-2014 Chairman and CEO of the Regional Agency for Innovation, Applied Research and Technology Transfer Veneto Innovazione; Prof. of Economics he has given and gives courses and lectures in a number of Italian, EU, US Universities; consultant of Public Administrations; Appointed Government Liquidator by Ministerial Decrees of the Inter-provincial Agricultural Syndicate of Novara and of Rovigo (Public Syndicates); former member of the board of the University of Padua, of Consortium ZIP (Padua Industrial Area and River Port); Consultant to private firms. Since 2007, scientific evaluator of research proposals for EU Commission; member of American Economic Association; Certified for Advanced Security in the Field by UN; member of TAIEX db as expert for Commercializing Scientific Research and Development EU Commission DG Enlargement; Lecturer in Hanoi and Hochiminh City, as independent expert for UNIDO SME Cluster Development; congresses in Italy, Spain, USA, China, India, Slovak , Japan, Australia, Vietnam, Belarus, Canada; author of many publications. Organizational Growth, Sustainable Development, International Partners, Public Policies, International Strategy, Business Planning & Policies, Global Research Agreements, Team Training & Leadership, Technology Transfer Initiatives


Franco Coin

Sono una persona a cui piace la trasformazione in meglio delle organizzazioni, e che di questo ha fatto una professione e una ragione di vita non solo professionale. Tecnicamente nasco chimico industriale e come tale ho lavorato in industrie chimiche e farmaceutiche, prima in ricerca e sviluppo e poi nella Quality Assurance, per poi passare all’IT implementando con successo un nuovo ERP in Zambon SpA. Come Project Manager di progetti ERP, con particolari competenze nelle aree Logistica, Manufacturing, Trade e Control, ho in seguito gestito direttamente decine di implementazioni di successo in molte aziende, multinazionali e non, ma comunque quasi sempre in ambiti internazionali. La forte tensione verso i mercati internazionali è una delle caratteristiche che hanno accompagnato la mia vita professionale. Ciò mi ha portato ad operare molto all’estero, ma soprattutto a trasferire nelle organizzazioni in cui ho operato una forte rete di relazioni con persone ed enti in molti paesi. A comprova, lo sviluppo una società a Belgrado, la mia partecipazione a vari comitati internazionali, ed il diretto coinvolgimento nei processi di management di aziende non italiane. Ho promosso e gestito da Socio e presidente CdA fino al 2014 e da Amministratore Delegato fino a maggio 2017 la crescita ed evoluzione di MHT , società leader nel mercato italiano dei servizi ICT. Ho partecipato alla vita associativa di Confindustria, in cui sono stato eletto membro del Consiglio Generale di Unindustria Treviso e del Consiglio Direttivo di Confindustria Veneto, oltre che membro di Confindustria Balcani. Sono inoltre membro del Regulatory Room steering committee di BuildingSMART International e coordinator della stessa room per il chapter italiano di BuildingSMART. Dicono di me che sono un trascinatore ed un innovatore, in grado di trasportare le organizzazioni verso nuovi obiettivi e mercati, ed a farle crescere secondo modelli fortemente inclusivi di giovani talenti. Pongo inoltre molta attenzione a gestire in modo attento la comunicazione aziendale sia interna che al mercato, per renderla continua, efficace e professionale.


Andrea Tiveron

Sono nato a Roma nel 1962, Congedato con il grado di Tenente del Corpo di Amministrazione dell’Esercito e laureato con lode in Finanza Aziendale presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”.

Sono un ricercatore indipendente sempre alla ricerca di spiegazioni e soluzioni che possano essere utili alle persone e alle organizzazioni.

Come consulente sono nel tempo divenuto esperto di automazione di processo nei più differenti ambiti di impiego. Attraverso la modellazione dei processi organizzativi in Business Process Management e la loro successiva automazione aiuto persone e aziende ad usare la migliore tecnologia per consentire il massimo miglioramento continuo di efficienza possibile.

La mia attività, tuttavia, parte sempre da un punto di vista inatteso: quello garantire il perdurare nel tempo della «minore efficienza possibile tollerabile» ovvero il maggior rischio consapevolmente ammissibile.

Tale impostazione capovolge la complessità degli ambiti di intervento e riporta le persone al centro di ogni contesto.

Sono esperto di gestione tecnica del costruito (progettazione, costruzione, sicurezza e gestione) di facility management (FM), la disciplina aziendale in merito alla quale ha scritto il libro “e-facility – modelli organizzativi di e-business per il facility management” e di Building Information Modeling (BIM) la modellazione delle informazioni nell’ambito del processo edilizio, la metodologia in merito alla quale ha scritto il libro “e-BIM la metodologia della modellazione informativa in una economia a risultato”.


Stefano Ricatti

Libero professionista dal 1992, attualmente è socio della STI srl – Società d’ingegneria.

All’interno della società si occupa di supervisionare il ciclo di progettazione, dallo studio di fattibilità iniziale fino al progetto esecutivo e alla direzione lavori promuovendo flessibilità e multidisciplinarietà

Dal 2017 è responsabile della promozione e transizione digitale del gruppo di progettazione in chiave BIM e Digital Twin.

Dal 2014 al 2019 è stato Presidente del Collegio dei Periti industriali di Trieste.