Umberto Piezzo

BIM Manager & BIM Training Expert

Ingegnere-architetto, specialista e appassionato del mondo BIM: consulente in supporto a stazioni appaltanti, studi e imprese, formatore per ordini professionali e scuole di formazione specialistiche. Svolge attività di consulente BIM dal 2016 e in maniera continuativa dal 2018.

Nel 2016 ha avuto una breve esperienza lavorativa all’università degli studi di Salerno, con attività di ricerca nell’ambito del progetto CHIS del Consorzio Databenc (Distretto ad alta tecnologia per i beni culturali).

È in possesso della doppia abilitazione professionale di ingegnere e architetto e dal 2017 è iscritto all’ordine degli ingegneri della provincia di Napoli. Nello stesso anno ha lavorato come addetto alla elaborazione e analisi dei dati e telerilevamento per Digital Lighthouse s.r.l. e Geocart S.p.A., dove ha maturato esperienza nel campo del rilievo soprattutto con strumenti di laser scanner terrestre e tecniche di fotogrammetria.

Nel 2018 ha concluso con successo il corso di specializzazione BIM Specialist – Masterkeen edizione IV e nello stesso anno ha ottenuto la certificazione Revit Autodesk Professional in tre differenti discipline.

Nel 2019 ha rafforzato le sue conoscenze nella disciplina del project management con il corso specializzazione “Master in Project Management” – QForma e nel 2020 ha conseguito la certificazione di esperto BIM ICMQ UNI 11337 come BIM Manager.

Dal luglio 2018 collabora in modo continuativo con la società 2Dto6D, dove ricopre il ruolo di BIM Manager. Tra i principali progetti in cui è stato coinvolto come BIM Project Manager vi sono: riqualificazione e restauro dell’Ex Manifattura Tabacchi – Firenze (FI); realizzazione dell’edificio polifunzionale per attività sportive presso il comune di Baronissi (SA) nell’ambito delle Universiadi di Napoli del 2019 per l’impresa Rialto Costruzioni; realizzazione della nuova cabinovia Son dei Prade – Bai de Dones, nell’ambito dei Mondiali di sci di Cortina 2021 per Leitner S.p.a.


CNR

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) è un Ente pubblico di ricerca nazionale con competenze multidisciplinari, vigilato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MUR). Fondato nel 1923, ha il compito di realizzare progetti di ricerca scientifica nei principali settori della conoscenza e di applicarne i risultati per lo sviluppo del Paese, promuovendo l’innovazione, l’internazionalizzazione del “sistema ricerca” e favorendo la competitività del sistema industriale.

Ogni giorno, il CNR affronta le sfide del nostro tempo in molteplici settori: salute dell’uomo e del pianeta, ambiente ed energia, alimentazione e agricoltura sostenibile, trasporti e sistemi di produzione, ICT, nuovi materiali, sensori e aerospazio. Ma anche scienze umane e tutela del patrimonio culturale, scienze sociali, bioetica, scienze e tecnologie quantistiche, intelligenza artificiale, tecnologie abilitanti.

Le attività vengono svolte attraverso un patrimonio di risorse umane di circa 8.500 dipendenti operanti su tutto il territorio nazionale, di cui oltre 7.000 impegnati in ricerca e attività di supporto alla ricerca. La rete scientifica è costituita da 88 Istituti di ricerca e da sette Dipartimenti per aree macro-tematiche. Un contributo importante arriva dalle collaborazioni, anche internazionali, con i ricercatori delle Università e delle imprese.

Il CNR, inoltre, è il maggior Ente non universitario coinvolto nei dottorati di ricerca degli atenei italiani, con l’obiettivo di contribuire all’alta formazione dei giovani mediante percorsi caratterizzati da altissimo profilo scientifico, innovazione e qualità della ricerca.


Costanza Miliani

Costanza Miliani ha conseguito la laurea (1995) e il PhD (1999) in Scienze Chimiche presso l’Università degli Studi di Perugia, e l’Executive Master of Business Administration (2019) in Management of Research Infrastructures presso l’Università Degli Studi Milano-Bicocca. È autrice di oltre 140 articoli riguardanti la chimica-fisica di materiali rilevanti per il patrimonio culturale (H index= 43, oltre 5000 citazioni, da Google Scholar), co-editrice del volume “Science and Art. The painted surface” pubblicato dalla Royal Society of Chemistry e nell’editorial board della rivista open access “Heritage”.

Principal Investigator di progetti di ricerca regionali, nazionali ed europei nel campo Heritage Science, Costanza Miliani è attualmente coordinatrice della piattaforma mobile europea MOLAB che fornisce accesso a laboratori mobili non invasivi per ricercatori che operano nel settore Heritage Science e coordinatore del nodo italiano di E-RIHS (European Research Infrastructure in Heritage Science). È membro del consiglio direttivo del Centro di eccellenza SMAArt (Scientific Methodologies applied to Archaeology and Art) dell’Università di Perugia e del comitato scientifico del Center for Scientific Studies in the Arts della Northwestern University of Chicago.


Alberto Zinno

Gestione Progetti di Ricerca
Ricerca e Sviluppo Materiali
Valorizzazione di Beni Culturali
Rilievo e Diagnosi di Beni Culturali
Calcolo Strutturale Geotecnico
Monitoraggio Strutturale
Direzione dei Lavori
Design e Testing di Compositi
Coordinatore per la Sicurezza


Stress Scarl

La Società Stress S.c.ar.l., Sviluppo Tecnologie e Ricerca per l’Edilizia Sismicamente Sicura ed ecoSostenibile è una società consortile a responsabilità limitata senza fini di lucro, a partecipazione mista pubblico-privata, nata nel 2010 con l’obiettivo di promuovere l’innovazione quale elemento qualificante di una filiera complessa come quella delle costruzioni, attraverso un network eterogeneo di primari istituti di ricerca ed importanti realtà imprenditoriali operanti sul territorio nazionale ed internazionale.

A partire dal 2012 Stress è designata dal MIUR soggetto attuatore del Distretto ad Alta Tecnologia per le Costruzioni Sostenibili.
Stress, integrando il capitale umano e le expertise dei Soci e della propria struttura tecnica, opera con approccio integrato sugli aspetti della sicurezza, dell’efficienza energetica e dell’impatto ambientale, sia in relazione alle nuove edificazioni che alla riqualificazione sostenibile del patrimonio edilizio esistente, e sugli aspetti connessi alla sicurezza e manutenibilità delle infrastrutture ed alla protezione, conservazione e valorizzazione dei Beni Culturali.

Dal 2015, Stress ha adottato un sistema qualità ISO 9001 con certificazione dei principali processi aziendali di generazione della spesa, di gestione dei progetti di ricerca, di esecuzione di prove e misura in laboratorio e in campo aperto;  ha adottato il modello di organizzazione e gestione D.lgs. 231/2001, dotandosi, tra le altre cose, di un Organismo di Vigilanza.

Nel 2019 STRESS si è certificata come Centro Esami RINA, per offrire ad aziende e professionisti un Servizio di qualifica del personale addetto all’esecuzione di controlli non distruttivi (NDT) nel settore civile attraverso erogazione di formazione d’aula e pratica per l’acquisizione delle competenze necessarie per l’ammissione all’esame per la certificazione. La certificazione del personale addetto all’esecuzione dei controlli non distruttivi nel settore civile, copre tutte le principali normative nazionali e internazionali quali UNI EN ISO
9712, SNT TC 1A, API e Regolamenti RINA.


Antimo Bencivenga

Amministratore della CSI srl, ingegnere laureato col massimo dei voti in ingegneria civile dei trasporti all’università di Napoli; da sempre ha affiancato al lavoro di professionista quello di analista/progettista di software in campo strutturale, accumulando un’esperienza ultratrentennale nel calcolo e nell’implementazione di software a elementi finiti, di verifica per i più comuni materiali da costruzione e geotecnico. Nel corso della sua carriera ha contribuito a ideare e sviluppare software commerciali in ambito strutturale; attualmente è direttore tecnico della CSI srl, dove dirige un team di ingegneri, programmatori e analisti impegnati nella creazione, manutenzione e assistenza di software altamente specializzati indirizzati a professionisti dell’edilizia; lo sviluppo di tali software anche per mercati esteri ha richiesto elevatissime competenze per l’analisi di tecnologie e normative di svariati mercati di sbocco (Brasile, UE, Singapore, USA).


Csi srl

Nata nel 1984 come associazione di professionisti, ha avuto dal primo momento una sola ‘mission’: fornire soluzioni software ai professionisti dell’edilizia (ingegneri, architetti, geometri e imprese) e agli uffici tecnici degli Enti Pubblici caratterizzate da semplicità, rigore e assistenza ad alto livello. I prodotti sviluppati sono sempre stati contraddistinti da un’elevata attenzione alla semplicità d’uso, dalla ricerca di soluzioni sempre innovative alle sfide imposte da evoluzioni tecnologiche e normative, attraversando con successo sempre crescente le varie fasi dell’informatica a partire dagli albori; una storia di successo, sia pure di nicchia, che dura da 35 anni, accompagnata da trasformazioni societarie e incremento di risorse umane, inserite in un ambiente dinamico e a misura d’uomo. Dal 2003 è entrata a far parte di un Gruppo di società e ciò ha consentito di accelerare il percorso di crescita; la società attualmente, oltre a continuare ad accrescere le sue competenze nei campi di applicazione, è impegnata in un percorso di internazionalizzazione, con l’obiettivo di portare anche sui mercati esteri la sua attenzione al cliente, alla sua soddisfazione e crescita.


Andrea Giorgio

Presidente del consiglio di amministrazione presso Altec Tecnologica