Dipartimento di Architettura Roma Tre

Il Dipartimento di Architettura svolge le attività di formazione e di ricerca nello studio del territorio, delle città, e delle costruzioni, nelle loro declinazioni umanistiche e tecnico-scientifiche che presiedono alle diverse scale del progetto contemporaneo.
A tali attività si aggiungono le molte iniziative che accompagnano l’apertura dell’Università verso l’esterno e la cura di numerose relazioni internazionali.

Siamo una scuola di grandezza medio-piccola molto attiva, con un profilo ben riconoscibile nel contesto nazionale e internazionale. Il nostro modello di formazione attribuisce un ruolo centrale al progetto di architettura e testimonia un forte interesse per la storia, per le materie umanistiche e il patrimonio, per la costruzione e la ricerca applicata in campo scientifico e tecnologico, per la contestualizzazione urbana e territoriale.

Nel quadro delle profonde e rapide trasformazioni che hanno investito i settori produttivi di riferimento, il Dipartimento si interroga operativamente sul contributo che il mestiere dell’architetto può offrire ai grandi temi del presente, sul modello italiano della formazione nelle scuole di architettura, sulle prospettive della ricerca in architettura, sulle pratiche interdisciplinari, sulle nuove relazioni tra hard e soft skills.


Università IUAV di Venezia

Iuav è un’università di piccole dimensioni, interamente dedicata al progetto.

Nato nel 1926 come Istituto Universitario di Architettura di Venezia, a partire dal 2001 l’ateneo è diventato Università Iuav di Venezia e ha affiancato, alla storica architettura, le facoltà di pianificazione del territorio e di design e arti.

Con lo Statuto emanato nel 2012, Iuav ha accolto le indicazioni della legge 240 sull’organizzazione dell’università (“legge Gelmini”) e ha sostituito le facoltà con nuove strutture organizzative: i dipartimenti, centri di svolgimento delle attività di ricerca, didattiche e formative.

Nel 2018 Iuav è entrato in vigore il nuovo Statuto grazie al quale Iuav recupera lo status di “scuola speciale” che lo definisce dalla sua fondazione e che offre la possibilità di riorganizzarsi al di fuori dei vincoli della legge Gelmini, garantendo semplificazione organizzativa e operatività gestionale.

Tra le novità più rilevanti l’attribuzione delle funzioni gestionali a un unico dipartimento, Culture del progetto.

L’Università Iuav di Venezia è oggi un luogo di insegnamento, alta formazione e ricerca nel campo della progettazione di spazi e ambienti abitati dall’uomo ed è l’unico ateneo in Italia interamente dedicato all’insegnamento e alla ricerca nel campo delle discipline progettuali: Architettura, Pianificazione e urbanistica, Design, Arti, Moda, Teatro e arti performative.

L’attuale rettore dell’ateneo è Benno Albrecht, in carica dal 1 ottobre 2021.


CNR

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) è un Ente pubblico di ricerca nazionale con competenze multidisciplinari, vigilato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MUR). Fondato nel 1923, ha il compito di realizzare progetti di ricerca scientifica nei principali settori della conoscenza e di applicarne i risultati per lo sviluppo del Paese, promuovendo l’innovazione, l’internazionalizzazione del “sistema ricerca” e favorendo la competitività del sistema industriale.

Ogni giorno, il CNR affronta le sfide del nostro tempo in molteplici settori: salute dell’uomo e del pianeta, ambiente ed energia, alimentazione e agricoltura sostenibile, trasporti e sistemi di produzione, ICT, nuovi materiali, sensori e aerospazio. Ma anche scienze umane e tutela del patrimonio culturale, scienze sociali, bioetica, scienze e tecnologie quantistiche, intelligenza artificiale, tecnologie abilitanti.

Le attività vengono svolte attraverso un patrimonio di risorse umane di circa 8.500 dipendenti operanti su tutto il territorio nazionale, di cui oltre 7.000 impegnati in ricerca e attività di supporto alla ricerca. La rete scientifica è costituita da 88 Istituti di ricerca e da sette Dipartimenti per aree macro-tematiche. Un contributo importante arriva dalle collaborazioni, anche internazionali, con i ricercatori delle Università e delle imprese.

Il CNR, inoltre, è il maggior Ente non universitario coinvolto nei dottorati di ricerca degli atenei italiani, con l’obiettivo di contribuire all’alta formazione dei giovani mediante percorsi caratterizzati da altissimo profilo scientifico, innovazione e qualità della ricerca.


Stress Scarl

La Società Stress S.c.ar.l., Sviluppo Tecnologie e Ricerca per l’Edilizia Sismicamente Sicura ed ecoSostenibile è una società consortile a responsabilità limitata senza fini di lucro, a partecipazione mista pubblico-privata, nata nel 2010 con l’obiettivo di promuovere l’innovazione quale elemento qualificante di una filiera complessa come quella delle costruzioni, attraverso un network eterogeneo di primari istituti di ricerca ed importanti realtà imprenditoriali operanti sul territorio nazionale ed internazionale.

A partire dal 2012 Stress è designata dal MIUR soggetto attuatore del Distretto ad Alta Tecnologia per le Costruzioni Sostenibili.
Stress, integrando il capitale umano e le expertise dei Soci e della propria struttura tecnica, opera con approccio integrato sugli aspetti della sicurezza, dell’efficienza energetica e dell’impatto ambientale, sia in relazione alle nuove edificazioni che alla riqualificazione sostenibile del patrimonio edilizio esistente, e sugli aspetti connessi alla sicurezza e manutenibilità delle infrastrutture ed alla protezione, conservazione e valorizzazione dei Beni Culturali.

Dal 2015, Stress ha adottato un sistema qualità ISO 9001 con certificazione dei principali processi aziendali di generazione della spesa, di gestione dei progetti di ricerca, di esecuzione di prove e misura in laboratorio e in campo aperto;  ha adottato il modello di organizzazione e gestione D.lgs. 231/2001, dotandosi, tra le altre cose, di un Organismo di Vigilanza.

Nel 2019 STRESS si è certificata come Centro Esami RINA, per offrire ad aziende e professionisti un Servizio di qualifica del personale addetto all’esecuzione di controlli non distruttivi (NDT) nel settore civile attraverso erogazione di formazione d’aula e pratica per l’acquisizione delle competenze necessarie per l’ammissione all’esame per la certificazione. La certificazione del personale addetto all’esecuzione dei controlli non distruttivi nel settore civile, copre tutte le principali normative nazionali e internazionali quali UNI EN ISO
9712, SNT TC 1A, API e Regolamenti RINA.