Home Blog PAS 1192-2: Piano Esecutivo BIM Post Cotrattuale

PAS 1192-2: Piano Esecutivo BIM Post Cotrattuale

3018
0

Piano Esecuzione BIM_Post contrattuale

Dopo l’aggiudicazione del contratto, il Piano di esecuzione BIM ha lo scopo di organizzare e quindi facilitare la gestione e le consegne previste dal progetto. Questo deve includere il contratto con i requisiti di scambio di informazioni che esposti in un protocollo BIM accompagna i risultati più ampi del progetto stabiliti dal contratto.

Il piano esecutivo dovrà regolare i processi di scambio informazione sia all’interno del progetto che verso la committenza. I fornitori che partecipano al progetto BIM, dovranno garantire che le informazioni fornite dalla loro catena di fornitura saranno di un livello qualitativo coerente con gli accordi contrattuali (scambi di informazioni verso la committenza), ma dovranno garantire anche la fornitura di informazioni ai loro partner della catena di fornitura in momenti predefiniti del progetto (scambi di informazioni verso la catena di fornitura).

Produzione del piano di esecuzione BIM (BEP) post contrattuale:

Il contenuto del BEP post contrattuale consiste in tutto ciò che è richiesto nelle EIR, più le seguenti informazioni:

1.Gestione:

  • ruoli, responsabilità e autorità;
  • le principali tappe del progetto coerenti con il programma di progetto;
  • strategia di consegna del modello informativo di progetto;
  • strategia di indagine attraverso l’uso di nuvole di punti, rilevatori di luce (LIDAR) o sistemi satellitari di navigazione (GNSS);
  • normative esistenti per l’uso dei dati;
  • l’approvazione delle informazioni; e
  • processo di autorizzazione PIM;

2.Pianificazione e documentazione:

  • rivedere il PIP confermando le capacità della catena di fornitura;
  • concordare i processi di progetto per la collaborazione e la modellazione delle informazioni;
  • concordare la matrice delle responsabilità di tutta la catena di fornitura;
  • TIPS; e
  • MIDP;

3. Il metodo standard e la procedura:

  • la strategia di volume;
  • origine del PIM e orientamento (che può anche essere geo-riferita alla superficie terrestre utilizzando un sistema di proiezioni specificato);
  • Convenzione per la denominazione dei file;
  • Convenzione di denominazione dei layer, se usato;
  • Concordare le tolleranze costruttive per tutte le discipline;
  • modelli del foglio di disegno;
  • annotazione, dimensioni, abbreviazioni e simboli; e
  • attributi dei dati;

4. Soluzioni IT:

  • versioni del software;
  • formati di scambio; e
  • processi e sistemi di gestione dei dati.

La produzione del piano di consegna delle informazioni (MIDP – Master Information  Delivery Plan)

A seguito dell’aggiudicazione del contratto, il Manager responsabile per la consegna del progetto (PDM – Project Delivery Manager), avvia una riunione introduttiva di progetto per:

  • confermare la disponibilità e la capacità delle risorse in relazione alla matrice delle responsabilità rilasciata come parte delle EIR;
  • individuare le esigenze di formazione e istruzione, e;
  • collaborare nello sviluppo del MIDP con riferimento alla TIP dei membri del team.

Il MIDP deve essere utilizzato dal PDM per la gestione dell’invio delle informazioni nel corso del progetto.

Il MIDP deve indicare le informazioni da fornire durante il progetto, inclusi ma non limitati ai modelli, disegni o interpretazioni, specifiche tecniche, attrezzature, orari, tabelle, ecc.

Piano delle attività di distribuzione delle informazioni (TIDP – Task Information Delivery Plan)

Ogni team manager di un attività deve compilare il proprio TIDP, con le sue pietre miliari. Questi devono essere utilizzati per assegnare la responsabilità della consegna a ciascun fornitore di informazioni.

Nel produrre il MIDP, le pietre miliari all’interno di ogni TIDP, devono essere allineate con il programma di progettazione e di costruzione.

Per ogni prodotto (deliverable), il TIDP è utilizzato per indicare il membro del team responsabile o per far notare che tale responsabilità non è ancora stata assegnata.

Le TIDP devono essere utilizzate per mostrare come la responsabilità della preparazione della documentazione di progetto si trasferisce da un membro del team ad un altro.

Le TIDP devono essere utilizzati per tenere conto della richiesta sequenza di preparazione del modello per qualsiasi pacchetto di lavoro (WP – Work Package) utilizzato nel progetto.

Il TIDP fa parte del BEP.

Ruoli, responsabilità e autorità del team di consegna di progetto

Informazioni generali:

La chiarezza dei ruoli, responsabilità e autorità sono un aspetto essenziale per una gestione delle informazioni efficace. I ruoli devono essere incorporati in contratti, sia attraverso uno specifica della programmazione dei servizi o anche attraverso una descrizione più generale degli obblighi. I ruoli di gestione delle informazioni potrebbero essere incorporati in più ampi ruoli di progetto come il capo del team di progettazione, contraente principale, etc.

La norma tecnica PAS 1192 identifica i tipi di ruoli che dovrebbe essere considerati e le probabili responsabilità. Va ricordato che questa specifica dovrebbe essere letta insieme ad altra documentazione come il piano di lavoro e la pianificazione dei servizi. I ruoli indicati qui sono puramente indicativi e saranno diversi da un progetto all’altro a seconda del settore di riferimento, le dimensioni del progetto ed il livello in cui ci si posiziona all’interno della catena di fornitura (supply chain). La chiave per l’assegnazione dei ruoli, responsabilità e autorità è l’adeguatezza e la capacità che l’organizzazione è in grado di fornire. Nelle piccole imprese molti di questi ruoli possono essere effettuati direttamente dalla stessa persona.

Su progetti che vengono gestiti secondo il protocollo CIC BIM (2013), un ruolo chiave è quello del gestore di informazioni (Information Manager). Il gestore delle informazioni ha un ruolo nel facilitare la gestione del modello federato e la produzione dei risultati del progetto. L’information manager è anche responsabile della gestione del funzionamento, delle norme e della cultura di un ambiente comune di condivisione dei dati. Il gestore di informazioni non è un ruolo solitario, e si aspetta che passi dal team di progettazione al costruttore prima di avviare il cantiere. Sotto il Protocollo BIM, un cliente è obbligato a nominare un information manager per tutte le fasi del progetto.

Nel corso della riunione di investitura, devono essere identificati e confermati come possibilità il maggior numero di ruoli di gestione delle informazioni.

I ruoli e le responsabilità dei singoli membri del team devono essere definiti, così come il calendario delle responsabilità di consegna di tutta la squadra, tenendo presente che una persona può coprire molteplici ruoli.

I ruoli non devono essere confusi con i titoli delle persone, che possono differire da organizzazione a organizzazione, ma i fattori importanti sono la proprietà, responsabilità e autorità.

I fattori di cui abbiamo parlato possono essere convogliati utilizzando gli indicatori “RACI” (per identificare “R” il responsabile, “A” la parte che autorizza, “C” la parte che contribuisce e “I” le parti da tenere informate).

La gestione delle informazioni è parte del lavoro di tutti.

All’inizio di un progetto, i ruoli devono essere assegnati e registrati, e tutte le informazioni di contatto devono essere elencate per ogni ruolo.

Per una gestione dello scambio di informazioni di successo, le attività elencate nella tabella devono essere effettuata in tutte le fasi di un progetto.

  Gestione delle informazioni Gestione consegna progetto Capo progettista Manager del team di un attività Manager delle informazioni di un attività Manager di interfaccia Sviluppatore delle informazioni
Attività Consente uno scambio di informazioni

affidabile attraverso un ambiente comune di condivisione dati

 

Assicura la consegna dello scambio di informazioni Coordina la consegna di tutte le informazioni di progetto Produce gli output di progettazione per una specifica disciplina o pacchetto di lavoro o periodo di tempo Dirige la produzione delle informazioni derivanti da una attività rispettando standard e metodologie Gestisce la coordinazione spaziale per conto del team di un attività Sviluppa le parti del modello informativo in connessione con le attività specifiche
Mantiene e riceve le informazioni dentro il modello informativo Conferma le abilità dei fornitori di consegnare le informazioni richieste Gestisce lo sviluppo delle informazioni e l’approvazione delle informazioni Direziona la produzione delle informazioni dell’attività usando sistemi concordati Propone soluzioni alle interferenze di coordinamento Produce output di progetto
Consente l’integrazione il coordinamento delle informazioni all’interno del modello informativo Conferma gli elaborati progettuali
Configura le informazioni per gli output di progetto Stabilisce a livello generico la configurazione della gestione
Popola il format di scambio informazioni per il modello informativo
Responsabilità Accettare o rifiutare lo scambio informativo all’interno dell’ambiente comune di condivisione dati Accettare o rifiutare lo scambio informativo all’interno dell’ambiente comune di condivisione dati Confermare lo stato e approvare le informazioni per il rilascio all’interno dell’ambiente comune di condivisione dati Rilasciare le informazioni approvate all’interno dell’ambiente comune di condivisione dati Confermare che le informazioni sono adatte ad essere rilasciate all’interno dell’ambiente comune di condivisione dati Proporre la risoluzione delle interferenze Proprietà delle informazioni del modello
Nessuna responsabilità di progettazione (tecnica) o diritto di dare istruzioni Approva i cambiamenti progettuali proposti per risolvere le interferenze