Home Blog Open Bim per la Pubblica Amministrazione Locale: l’autorevole punto di vista di...

Open Bim per la Pubblica Amministrazione Locale: l’autorevole punto di vista di RFI ed il progetto Fire Digital Check dei Vigili del Fuoco

365
0

Roma, 21 aprile 2022 – Manca meno di un mese alla Conferenza Nazionale di IBIMI buildingSMART Italia, che quest’anno si fregia, tra gli altri, del patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Roma a dimostrazione del crescente interesse delle istituzioni verso la rivoluzione digitale in atto:

da un lato infatti, con la digitalizzazione del settore delle opere pubbliche è sempre più sentita l’esigenza da parte della Pubblica Amministrazione di determinare quante e quali informazioni comunicare nell’ambito degli appalti da gestire con l’approccio BIM. Dall’altro il PNRR pone come prima missione per la ripresa economica del paese, la digitalizzazione e l’innovazione, chiedendo alle PA di digitalizzare i processi per semplificare il rapporto con cittadini e imprese, ridurre i tempi e i costi e contribuire alla creazione di nuovi posti di lavoro. 

Una intera sessione delle 4 in cui sarà strutturata la 5° Conferenza Nazionale sarà dunque dedicata all’OpenBIM per la Pubblica Amministrazione Locale: strumenti aperti a supporto della messa in opera del PNRR”. 

Dopo l’anticipazione sulla sessione dedicata alle Infrastrutture, con gli interventi dei nostri stakeholder ANAS ed RFI approfondiamo oggi il programma di questa sessione: 

Franco Coin, coordinatore del gruppo di lavoro sul Rilascio Digitale dei Permessi Edilizi, e referente per la regulatory Room nazionale di buildingSMART, farà il punto sulla situazione in Italia e ci introdurrà ad una panoramica di ciò che sta succedendo al livello internazionale. A seguire Donatella Fochesato, Asset Manager di RFI – grande gestore di investimenti nelle ferrovie – illustrerà i motivi per cui  processi di autorizzazione digitali e automatizzati sono ormai necessari e imprescindibili.
Sarà quindi la volta di lasciare la parola alle Pubbliche Amministrazioni locali, i cui limiti e necessità verranno evidenziati nell’intervento di Milena Coccia, Dirigente del Comune di Ascoli Piceno.  
Saremo infine molto lieti di ospitare l’Ing Marco Cavriani, dirigente superiore del corpo nazionale Vigili del Fuoco, e l’Ing. Giuseppe Amaro, founder GAe Engineering, che presenteranno il “Fire Digital Check”, esempio virtuoso di digitalizzazione del Codice di prevenzione incendi e dei correlati processi autorizzativi.

Vi invitiamo a pre-iscrivervi alla 5° Conferenza Nazionale ed a continuare a seguirci, anche sui nostri canali social, per tutti gli aggiornamenti sulle altre sessioni in programma.

Agli ingegneri che parteciperanno alla 5° Conferenza Nazionale verranno riconosicuti 6 CFP dal Consiglio Nazionale degli ingegneri.