Home Blog Creazione gruppo di lavoro: il primo passo per un BIM di successo.

Creazione gruppo di lavoro: il primo passo per un BIM di successo.

2107
0

BIM_Team_Building

Soprattutto in fase progettuale, il metodo di Building Information Modelling/Management, necessiata di collaborazione, questa si sviluppa all’interno di un gruppo allineato verso un unico obiettivo.

Nella letteratura aziendale “team building” è il metodo con il quale si costruisce il gruppo di lavoro. Nella pratica BIM, il discorso è un pò più complicato, in quanto i partner di progetto sono spesso fisicamente disclocati in aree o città diverse, capita che alcuni partner si aggiungono in fasi successive e comunque la collaborazione è sempre momentanea, cioè nasce e si conclude con l’inizio e la fine del progetto.

Questo rende la maggior parte delle tecniche più comuni di team building poco pratiche o poco efficaci, in quanto ideate per incoraggiare comportamenti collaborativi di dipendenti aziendali più che di partner di progetto occasionali.

Nonostante ciò, i concetti antistanti la creazione di rapporti sinceri rimangono invariati, e sarà infatti di questo che parleremo in questo post.

Team building è un processo continuo che aiuta un gruppo di lavoro ad evolversi in un’unità coesa. I membri del team non solo dovranno condividere le aspettative per realizzare le attività di gruppo, ma dovranno avere fiducia l’un l’altro, rispettando le differenze individuali e si sosterranno a vicenda. Il ruolo del “costruttore della squadra” è quello di guidare la squadra verso la coesione e produttività. Una squadra assume una vita propria che deve essere nutrita e mantenuta regolarmente, proprio come si fa per i singoli dipendenti.

Un manager con buona capacità di team-building, potrà unire il gruppo di collaboratori intorno a un obiettivo comune e generare una maggiore produttività.

Il Team building può portare a:

  • Una buona comunicazione tra i partecipanti sia come membri del team che come individui
  • Maggiore produttività e creatività
  • Membri del team motivati a raggiungere gli obiettivi
  • Un clima di soluzione problemi cooperativo e collaborativo
  • Livelli più elevati di soddisfazione e di impegno sul lavoro
  • Livelli più elevati di fiducia e sostegno
  • Diversi collaboratori che lavorano bene insieme
  • Obiettivi di lavoro chiari
  • Politiche operative e procedure migliori

Dal punto di vista del responsabile di progetto BIM (BIM manager / Information Manager), la prima regola di team building è ovvia: per guidare una squadra in modo efficace, è necessario innanzitutto stabilire la propria leadership con ogni membro del team. Ricordare sempre che i team leader più efficaci costruiscono i loro rapporti con la fiducia e la lealtà, piuttosto che con la paura o il potere delle loro posizioni.

Per creare questo rapporto bisogna:

  • Considerare le idee di ciascun collaboratore come preziose. Ricordare che non esiste una cosa come “una idea stupida”. Soprattutto se nasce in un ambiente collaborativo, e quindi rivolta al raggiungimento dell’obbiettivo comune, ogni idea arriva per contribuire al successo, quindi assicurarsi di quanto meno valutare ed apprezzare il lato positivo di ogni proposta al di là della fattibilità a livello pratico.
  • Essere consapevoli dei sentimenti inespressi dei collaboratori. Dare l’esempio ai membri del team nell’ essere aperto e sensibile ai loro stati d’animo e sentimenti. Il potenziale di una persona è spesso limitato da mal’esseri interni, semplicemente mostrando attenzione agli aspetti sentimentali di una persona senza necessariamente entrare nel personale, si instaurano relazioni empatiche che portano ad aumentare il benessere delle persone.
  • Agire come un influsso armonizzante. Cercare possibilità di mediare e risolvere le controversie minori, prima che queste inficino i rapporti personali; puntare continuamente verso obiettivi più alti della squadra, cercando di stimolare la voglia di risolvere i piccoli problemi per ottenere grandi risultati.
  • Essere chiari quando si comunica. Fare attenzione a chiarire le direttive. Assicurarsi sempre che il proprio messaggio sia stato compreso dagli altri membri del team, tenendo sempre a mente che le parole e i toni sono ambigui, ciò che vogliono dire per se stessi non necessariamente vogliono dire per gli altri.
  • Incoraggiare la fiducia e la collaborazione tra i dipendenti della tua squadra. Ricordare che i rapporti che i membri del team stabiliscono tra di loro sono altrettanto importanti quanto quelli che si stabilisce con loro. Mentre la squadra comincia a prendere forma, prestare molta attenzione ai modi in cui i membri del team lavorano insieme e prendere misure per migliorare la comunicazione, la cooperazione, la fiducia e il rispetto di quei rapporti.
  • Incoraggiare i membri del team a condividere informazioni. Sottolineare l’importanza del contributo di ogni membro della squadra e dimostrare come tutti i loro posti di lavoro operano insieme per spostare tutta la squadra più vicina al suo obiettivo.
  • Delegare compiti di risoluzioni problemi alla squadra. Lasciate che la squadra lavori su soluzioni creative insieme. Un leader dovrebbe occuparsi del funzionamento del gruppo, preoccupandosi di raggiungere gli obiettivi nei vincoli di tempo e costo, e non dire come fare le cose.
  • Facilitare la comunicazione. Ricordare che la comunicazione è il singolo fattore più importante in un lavoro di squadra di successo. Facilitare la comunicazione non significa tenere riunioni per tutto il tempo. Invece significa dare l’esempio rimanendo aperti a suggerimenti e preoccupazioni, facendo domande e offrendo aiuti, e facendo tutto il possibile per evitare che la vostra comunicazione sia confusa.
  • Stabilire valori di squadra e gli obiettivi; valutare le prestazioni della squadra. Assicurati di parlare con i membri circa i progressi che stanno facendo verso gli obiettivi stabiliti, in modo che i collaboratori ottengano un senso sia del loro successo che delle sfide che li attendono. Indirizzare il lavoro di squadra in standard di performance. Discutere con il team dei seguenti temi:
    • Che cosa abbiamo veramente a cuore nello svolgimento del nostro lavoro?
    • Che cosa significa la parola successo per questa squadra?
    • Quali azioni possiamo intraprendere per arrivare fino ai valori dichiarati?
  • Assicurarsi di avere una chiara idea di ciò che è necessario realizzare; sapere quali sono gli standard per il successo; stabilire scadenze ben definite; tutti i membri del team devono aver capito le loro responsabilità.
  • Utilizzare il consenso. Impostare gli obiettivi, risolvere i problemi, e pianificare le azione da intraprendere. Anche se ci vuole molto più tempo per stabilire un consenso, in ultima analisi, questo metodo fornisce decisioni migliori e una maggiore produttività perché assicura l’impegno di tutti i collaboratori in tutte le fasi del lavoro.
  • Stabilire regole di base per la squadra. Queste sono le norme che il leader e il team stabiliscono per garantire l’efficienza e il successo della squadra. Possono essere direttive semplici (“I membri del team devono essere puntuali per riunioni”) o di linee guida generali (“Ogni membro del team ha il diritto di offrire idee e suggerimenti”), ma si dovrebbe fare in modo che sia la squadra a creare queste regole di base tramite consenso, così da impegnarsi implicitamente al loro rispetto, sia come gruppo che come individui.
  • Stabilire un metodo per arrivare a un consenso. Si consiglia di condurre un dibattito aperto circa i pro e i contro delle proposte.
  • Incoraggiare l’ascolto e il brainstorming. Per il supervisore, la prima priorità nella creazione di consenso è quello di stimolare il dibattito. Ricordate che i collaboratori hanno spesso paura di essere in disaccordo tra loro e che questa paura può portare la squadra a prendere decisioni mediocri. Il dibattito, quando incoraggiato, ispira la creatività ed è così che si sprona la squadra a risultati migliori.
  • Stabilire i parametri delle sessioni di costruzione del consenso. Essere sensibili alla frustrazione che può montare quando la squadra non sta ottenendo il consenso. All’inizio della riunione, stabilire limiti di tempo, e lavorare con il team per raggiungere il consenso all’interno di tali parametri. Attenzione al falso consenso; se un accordo viene raggiunto troppo in fretta, fare attenzione a sondare singoli membri del team per scoprire i loro veri sentimenti riguardo alla soluzione proposta.

Parte di questo articolo è una traduzione della guida alla gestione delle risorse umane dell’Università della California Berkley. Il testo originale è visitabile a questo link