Home Blog BIM e Progettazione Integrata: una questione di cultura.

BIM e Progettazione Integrata: una questione di cultura.

1250
0

19Progettazione_Integrata

La consegna di un Progetto Integrato si basa sulla collaborazione, che è a sua volta costruita sulla fiducia. Se effettivamente strutturata, la collaborazione basata sulla fiducia incoraggia le parti a concentrarsi sui risultati del progetto, piuttosto che sui loro obiettivi individuali. Senza la collaborazione basata sulla fiducia, la Progettazione Integrata (PI) vacillerà e i partecipanti rimarranno nei rapporti negativi e antagonistici che affliggono l’industria delle costruzioni oggi. La PI promette risultati migliori, ma i risultati non cambieranno a meno che le persone responsabili della consegna non si sforziono di cambiare i processi. Così, ottenere i vantaggi dalla PI richiede che tutti i partecipanti al progetto abbraccino i seguenti principi:

  1. Rispetto e fiducia reciproci.

In un progetto integrato, proprietario, progettista, costruttore, consulenti, subappaltatori e fornitori devono comprendere il valore della collaborazione e si devono impegnare a lavorare come una squadra nel miglior interesse del progetto.

  1. Mutuo vantaggio e ricompensa.

Tutti i partecipanti o membri del team beneficiano della PI. Poiché il processo integrato richiede il coinvolgimento anticipato di più parti, le strutture retributive della PI, devono riconoscere e premiare il coinvolgimento precoce. La compensazione si deve quindi basare sul valore aggiunto di un’organizzazione e premiare “ciò che è meglio per il progetto” , come ad esempio fornendo incentivi legati al raggiungimento degli obiettivi del progetto. Progetti integrati utilizzano modelli di business innovativi per sostenere la collaborazione e l’efficienza.

  1. Innovazione collaborativa e Decision Making.

L’innovazione è stimolata quando le idee vengono liberamente scambiate tra tutti i partecipanti. In un progetto integrato, le idee vengono giudicate per i loro meriti, non per il ruolo o lo status dell’autore. Decisioni chiave sono valutate dal team di progetto e, per quanto pratico, prese all’unanimità.

  1. Il tempestivo intervento dei partecipanti chiave.

In un progetto integrato, i principali partecipanti sono coinvolti in pratica dal primo momento. Il processo decisionale è migliorato con l’afflusso di conoscenze e competenze di tutti i partecipanti chiave. La loro conoscenza ed esperienza combinata è più potente nelle prime fasi del progetto, in cui le decisioni informate hanno il maggior effetto e quindi beneficio.

  1. Definizione immediata degli obbiettivi.

Gli obiettivi del progetto sono sviluppati presto, concordati e rispettati da tutti i partecipanti. La penetrazione di ogni partecipante è valutata in una cultura che promuove e guida l’innovazione e le prestazioni eccezionali, in possesso dei risultati del progetto al centro di un quadro di obiettivi e di valori individuali dei partecipanti.

  1. Pianificazione Intensiva.

L’approccio della PI riconosce che un maggiore sforzo impiegato nella pianificazione si traduce in una maggiore efficienza e risparmi durante l’esecuzione. Così la spinta dell’approccio integrato non è di ridurre lo sforzo di progettazione, ma piuttosto di migliorare notevolmente i risultati della progettazione, ottimizzando e riducendo lo sforzo (molto più costoso) della costruzione.

  1. Comunicazione aperta.

L’attenzione della PI sulle prestazioni della squadra si basa sulla comunicazione aperta, diretta e sincera tra tutti i partecipanti. Le responsabilità sono chiaramente definite in una cultura senza colpevolezza che porta all’identificazione e alla risoluzione dei problemi, e non all’accertamento delle responsabilità. Le controversie sono riconosciute come si verificano e prontamente risolte.

  1. Tecnologia appropriata.

I progetti integrati spesso si basano su tecnologie d’avanguardia. Le tecnologie sono specificate all’avvio del progetto per massimizzare la funzionalità, la generalità e l’interoperabilità. Scambi di dati aperti e interoperabili basati su strutture dati disciplinate e trasparenti sono essenziali per sostenere la PI. Poiché gli standard aperti permettono migliore comunicazione tra tutti i partecipanti, la tecnologia che è compatibile con gli standard aperti viene utilizzata ogni qual volta sia disponibile.

  1. Organizzazione e Leadership.

Il team del progetto è un’organizzazione a sé stante e tutti i membri del team sono impegnati negli obiettivi e nei valori del team di progetto. La leadership è presa dal membro del team più in grado di farlo a seconda della materia del lavoro e dei servizi specifici necessari. Spesso, sono gli architetti i leader, e gli appaltatori conducono nei settori di loro competenza tradizionale con il supporto di tutta la squadra. I ruoli specifici sono comunque necessariamente determinati progetto per progetto. I ruoli sono chiaramente definiti, senza creare barriere artificiali che minano la comunicazione aperta e l’assunzione di rischi.