Home Blog SFORZI DEL SETTORE PUBBLICO IN ASIA PER ADOZIONE BIM

SFORZI DEL SETTORE PUBBLICO IN ASIA PER ADOZIONE BIM

1368
0

BuildingInformationModelling_Asia

Gli sforzi del settore pubblico per l’adozione BIM a Singapore

Già nel 1995, Singapore ha iniziato a condurre il progetto di Costruzione Real Estate NETwork (CoreNet) per promuovere e richiedere l’uso di IT e BIM per i vari livelli di approvazione nel settore AEC. In seguito, diverse agenzie governative di Singapore, compresa naturalmente l’Autorità per le Costruzioni, hanno partecipato al sistema di presentazione telematica che richiede il BIM e l’IFC. Di conseguenza, varie linee guida per la presentazione telematica BIM sono state preparate e rilasciate per evidenziare i principali requisiti di presentazione. Nel 2010, l’Autorità per le Costruzioni ha sviluppato la BIM RoadMap con l’obiettivo di portare almeno l’80% del settore delle costruzioni di Singapore ad usare il BIM e la presentazione telematica per tutti i progetti di nuove costruzioni di dimensione maggiore ai 5.000 metri quadrati entro il 2015. Questo fa parte dell’obiettivo generale del governo di migliorare la produttività nel settore delle costruzioni di Singapore fino al 25% in più, utilizzando la tecnologia BIM, entro il prossimo decennio. Dopo la BIM RoadMap, l’Autorità per le Costruzioni ha istituito un Centro per le Costruzioni IT (CCIT) nel 2010 per aiutare le agenzie chiave e imprese di costruzione ad iniziare ad utilizzare il BIM. Inoltre, ha lanciato diversi progetti pilota nel 2011. Al fine di preparare l’intero settore al BIM, l’Autorità per le Costruzioni ha condotto una serie di programmi di formazione BIM e progettato un quadro di formazione approfondita, così come l’organizzazione di conferenze per gli enti governativi BIM l’industria e gli enti pubblici per acquisire conoscenze sulla tecnologia BIM. Guidati dall’Associazione Sviluppo Immobiliare di Singapore e le principali imprese sugli appalti pubblici, l’Autorità per le Costruzioni ha istituito un comitato direttivo BIM, che è un consorzio industriale, per sviluppare linee guida ai requisiti BIM. Inoltre ha stabilito un fondo BIM per  incoraggiare le imprese a mettere in pratica la tecnologia BIM in progetti concreti e ha tenuto numerosi concorsi internazionali e su scala nazionale per incoraggiare l’innovazione BIM.

Gli sforzi del settore pubblico per l’Adozione BIM in Korea

L’uso del BIM nella progettazione e costruzione di progetti condotti dal governo e da organizzazioni pubbliche in Corea è in rapido aumento negli ultimi anni. Nel gennaio 2012, il Ministero coreano del Territorio, Trasporti e Affari Marittimi (MLTM) ha pubblicato una BIM RoadMap, affermando che avrebbe messo in atto il BIM in tre o quattro grandi progetti di costruzione avviati nel 2011 e avrebbe utilizzato il BIM 4D in tutti i grandi progetti di costruzione nel periodo 2012-2015. Il MLTM spera anche che tutti i progetti di impianti pubblici possano usare il BIM entro il 2016. Un’altra organizzazione governativa, il Servizio Appalti Pubblici , ha stabilito un programma BIM nel 2011 stabilendo che tra il 2013-2015 il BIM sarebbe stato applicato su tutti i progetti del valore di oltre $ 50 milioni di euro chiavi in ​​mano e che il BIM sarebbe stato obbligatorio per tutta l’industria per i progetti pubblici entro il 2016.

Molti enti governativi in ​​Corea sono stati pure coinvolti in progetti di ricerca e sviluppo BIM. Il più attivo è stato il MLTM, che ha sviluppo e finanziato diversi progetti di ricerca dal 2009. I progetti di R & S finanziati dal MLTM coreano includevano il progetto SEUMTER (Sistema per il Permesso di Edificabilità) e alcuni progetti di ricerca basati sull’open BIM: come l’Ambiente IT di progettazione per l’Open BIM nei progetti di Edifici Super-alti, e la creazione di un ambiente base per l’open BIM per la progettazione e il Design degli edifici per migliorare la produttività. Anche il Servizio Appalti Pubblici ha finanziato nel 2011 un progetto di R & D BIM – Cost Management Consulting. Lo scopo del progetto è quello di risparmiare sui costi e aumentare la costruzioni Green nelle aree pubbliche utilizzando il BIM per l’analisi dell’efficienza energetica, la simulazione, e i computi metrici basate sul modello.

Gli sforzi del settore pubblico per l’adozione del BIM in Giappone

Nel 2010, il Ministero del Territorio, Infrastrutture e Trasporti (MLIT) in Giappone ha annunciato l’avvio di alcuni progetti pilota BIM per gli edifici governativi e per le riparazioni. E ‘stato il primo impegno del governo giapponese all’adozione del BIM in Giappone. Da allora, sempre più dipartimenti del MLIT hanno iniziato ad utilizzare il BIM nei loro progetti. Oltre al governo giapponese, anche alcuni consorzi del settore hanno espresso la volontà di utilizzare la tecnologia BIM. Nel 2010, la Federazione Giapponese di Costruttori Edili (JFCC) istituisce una Sezione Speciale BIM per concentrarsi sull’adozione del BIM. La Sezione Speciale BIM è volta a unificare le specifiche e l’utilizzo del BIM per aumentare i benefici in fase di costruzione. Nel 2011, JFCC conduce una indagine sull’uso attuale del BIM tra i subappaltatori, produttori e costruttori in Giappone e organizza diversi incontri BIM. Cooperare con il Building Research Institute of Japan (BRI), JFCC ha ospitato un seminario internazionale di un giorno sul tema della Progettazione Integrata & Delivery Solutions (IDDS) e BIM nel  novembre 2013. Durante il seminario, BRI ha anche riferito che stavano studiando un sistema per la presentazione elettronica delle procedure di certificazione delle costruzioni utilizzando il BIM.

5.4 Gli sforzi del settore pubblico per BIM Adoption in Cina

Come nuovo arrivato, la Cina sta recuperando velocemente nella tecnologia BIM. Nel 2012, il governo cinese ha pubblicato il 12 ° Piano Nazionale Quinquennale che includeva l’argomento BIM e un quadro BIM. Il settore AEC in Cina ha mostrato un forte sostegno nell’adozione BIM. Il governo cinese ha l’obiettivo di diffondere il BIM entro i prossimi cinque anni e le imprese sono incoraggiate ad utilizzare il BIM in diverse applicazioni, tra cui la clash detection, project management 4D, e visualizzazione. Per seguire il governo centrale, alcuni organismi locali hanno iniziato a considerare l’attuazione di progetti BIM, di programmi di formazione e linee guida BIM per obbligare l’uso del Building Information Modelling.

Nei primi mesi del 2012, il Ministero dello Sviluppo Rurale ha lanciato un programma per avviare la definizione di due standard nazionali BIM, che sono chiamati Deliver Standard of Building Design – Information Modeling e Standard for Classification and Coding of Building Constructions Design Information Model, e sono stati preparati dal China Institute of Building Standard Design & Research, insieme con altri istituti di ricerca, studi di progettazione, imprese, università e fornitori di software. Alla fine del 2014, le versioni di questi due standard sono stati rilasciati per la revisione pubblica. Non è solo il governo nazionale che sta impiegando risorse negli standard BIM, anche alcuni governi locali hanno affermato che vorrebbero redigere i propri standard locali. Un esempio è Pechino che ha pubblicato il proprio standard di BIM – Building Information Modeling per l’Edilizia Civile Design Standard nel 2013. Dopo il governo di Pechino, anche il governo di Shanghai ha rilasciato la sua guida di standard BIM nel l’aprile 2015. Diversi sono gli usi BIM della fase di costruzione, di progettazione, di costruzione e di facility management, che sono stati elencati e raccomandati dalla norma.

Gli sforzi del settore pubblico per BIM Adoption in Taiwan

Ad oggi 2015, non vi è alcun impegno pubblico da parte del governo di Taiwan per l’adozione BIM. Tuttavia, il governo ha mostrato entusiasmo finanziando numerosi programmi e progetti di ricerca, tra i quali i progetti Taipei Città MRT e il nuovo centro di sportivo Taipei Centro. Alcune università nazionali come la National Taiwan University (NTU) e l’Università Nazionale di Kaohsiung di Scienze Applicate, si sono interessate al BIM e hanno creato i propri centri BIM. Già nel 2009, l’NTU ha istituito un centro di ricerca per il Building & Infrastructure Information Modeling and Management (BIMM) per facilitare la collaborazione sull’adozione del BIM tra industria, il mondo accademico, e il governo. Oltre a realizzare progetti di ricerca, il Centro di Ricerca ha tenuto una serie di attività legate al BIM, comprese conferenze, forum, seminari di formazione, servizi di consulenza, e pubblicazioni. Anche la NTU ha pubblicato tre libri su Revit MEP, Revit Structure, e Revit in Architettura, rispettivamente come già fatto nel 1998, la NTU ha anche tradotto la AEC (UK) BIM Standards per Autodesk Revit e Bentley Building in cinese rispettivamente nel 2010 e 2011. Sulla base della specifica LOD degli Stati Uniti, il NTU ha sviluppato e rilasciato nel 2014 la propria LOD Specification. Inoltre, al fine di aiutare i clienti a utilizzare il BIM, è stato rilasciato nello stesso anno un Manuale di istruzioni per la preparazione delle linee guida allo strumento BIM. Tuttavia, attualmente non esiste una piano strategico nazionale o uno standard BIM pubblicato dal settore pubblico Taiwanese.

Gli sforzi del settore pubblico per l’adozione del BIM ad Hong Kong

hongkong_Building Information Modelling

Hong Kong ha iniziato a implementare la tecnologia BIM da quasi un decennio, ma l’implementazione del BIM ad Hong Kong non è ancora molto diffusa. Il settore pubblico  come la Housing Authority (HA), Dipartimento di Architetti e Geometri (ArchSD), l’MTR Corporation e il Costruction Industry Council (CIC), ed alcune organizzazioni professionali senza scopo di lucro come l’Istituto per il Building Information Modeling di Hong Kong (HKIBIM ), hanno attivamente adottato e esplorato le potenzialità del BIM. Ad esempio, l’HA, che è responsabile per la costruzione di locali pubblici a Hong Kong, è stato uno dei pionieri nell’adozione del BIM ad Hong Kong. L’HA ha stabilito come obiettivo di adoperare il BIM per tutti i nuovi progetti dal 2014. Dal 2006, l’HA ha adottato la tecnologia BIM in oltre 19 progetti di edilizia residenziale pubblica, e ha preparato il proprio standard BIM, una guida per l’utente ed una guida alla progettazione dei componenti della library. Gli standard HA BIM sono i primi che sono stati ampiamente accettati nel settore delle costruzioni ad Hong Kong. Un altro dipartimento governativo, la ArchSD, nei primi mesi del 2013 ha fondato un’unità di sviluppo BIM e ha fornito corsi di formazione BIM al proprio personale. Inoltre, ArchSD ha utilizzato il BIM in due progetti pilota, che sono Studios RTHK e Yau Ma Tei Theatre Center. Questi due progetti sono state delle dimostrazioni che hanno permesso la condivisione dell’esperienza al personale e ai vari stakeholder. Altri dipartimenti governativi, come ad esempio il Dipartimento per lo Sviluppo territoriale, hanno applicato il BIM in diversi aspetti. L’ MTR Corporation, il quale principale azionista è il governo di Hong Kong, ha chiesto il BIM in numerosi progetti come il progetto di MTR XRL West Kowloon Terminus. Il MTR Corporation ha richiesto sia ai propri consulenti che ai principali appaltatori di presentare gli elaborati in BIM, che devono conformarsi agli MTR BIM standard e ai suoi livelli di dettaglio.

Nel 2013, il CIC di Hong Kong ha istituito un gruppo di lavoro per sviluppare una tabella di marcia per l’attuazione BIM e per essere il responsabile dello sviluppo degli standard CIC BIM. Il gruppo di lavoro BIM ha quindi rilasciato la RoadMap per l’industria delle costruzioni di Hong Kong nello stesso anno. Dopo di che, il CIC ha organizzato vari seminari e attività di promozione sul BIM, e nominato l’anno 2014 come “Anno BIM”. Sempre nello stesso anno, viene lanciato il CIC BIM Excellence Awards a riconoscere i migliori contributi che hanno dato le parti sull’adozione locale del BIM. Nei primi mesi del 2015, la prima versione completa del progetto di BIM Standards CIC è stata rilasciata per la revisione pubblica. Anche Le organizzazioni professionali e buildingSMART Hong Kong HKIBIM hanno organizzato localmente dei seminari per educare il settore al BIM.