Home Blog PAS 1192-2: BEP pre-contrattuale, cos’è il PIP?

PAS 1192-2: BEP pre-contrattuale, cos’è il PIP?

4076
0

Una volta chiarito che tipo di informazione viene richiesto dal committente, arriva il momento di pianificare le attività creando il Piano Esecutivo del Progetto BIM. Per questo passo, è consigliabile che il BEP venga sviluppato in due fasi, cioè pre e post-assegnazione del contratto.

In questo articolo ci soffermeremo su un particolare tipo di documentazione che ha come obbiettivo quello di dimostrare al committente che esiste un gruppo di lavoro con le capacità ed esperienze necessarie al raggiungimento degli obbiettivi del progetto BIM.

Lo scopo del Piano Esecutivo BIM (BEP) pre-contrattuale è quello di dimostrare che l’approccio proposto dal fornitore principale (capofila) è supportato da partner (sub-fornitori) con capacità, esperienze e  competenze necessarie a soddisfare le Richieste Informative della Committenza (EIR). In questo senso potremmo dire che il BEP pre-contrattuale obbliga il capo fila a pre-selezionare i partner più adeguati a svolgere correttamente le attività BIM.

Come parte del processo di selezione del capofila di progetto, il committente, richiederà (nelle EIR) agli offerenti di presentare i dettagli del loro approccio alla gestione delle informazioni di progetto, dettagli che dovranno essere sufficienti a dimostrare l’approccio proposto, la capacità, l’esperienza e le competenze dei sub-fornitori nel soddisfare le EIR.

Il BEP deve consentire al datore di lavoro di determinare se i requisiti all’interno del’EIR sono realizzabili, e se necessario, consentire una regolazione o la negoziazione delle capacità di tutta la catena di fornitura.

Dopo aver vinto la gare per l’assegnazione del contratto, il BEP deve essere ri-presentato dal fornitore al datore di lavoro per confermare l’offerta delle capacità, il Piano Principale di Consegna delle Informazioni (Master Information Delivery Plan – MIDP) e confermare che tutte le parti interessate abbiano concordato e si sono impegnati al rispetto del BEP.

Il BEP post-contrattuale deve essere presentato dal fornitore principale al committente per conto di tutta la catena di approvvigionamento e deve includere una sintesi delle loro capacità e responsabilità. I sub-fornitori saranno responsabili per tutto il flusso di informazioni della loro catena di fornitura.

La produzione del piano di esecuzione BIM (BEP) pre-contrattuale

Il contenuto del BEP pre-contrattuale è composto da tutto ciò che viene richiesto nelle EIR più le seguenti informazioni:

  1. il piano di attuazione del progetto (PIP – Project Implementation Plan);
  2. gli obiettivi del progetto per la collaborazione e le informazioni di modellazione;
  3. le principali tappe del progetto coerenti con il programma di progetto;
  4. la strategia di consegna del modello informativo di progetto (PIM – Project Information Model).

In questo articolo ci soffermiamo sul Piano di Attuazione di Progetto (PIP) che in un certo senso è la raccolta dei curriculum aziendali a supporto del Piano di Esecuzione BIM proposto dal Capofila (cioè chi avrà la responsabilità di assolvere le funzioni di BIM Manager)

Piano di attuazione di progetto (PIP – Project Implementation Plan)

Il PIP deve essere presentato, come parte del BEP pre-contrattuale, da ciascuna organizzazione che intende partecipare al progetto.

Il PIP è uno dei documenti utilizzati dal datore di lavoro per valutare la capacità, competenza e esperienza che i potenziali fornitori offrono per un progetto, insieme alla documentazione dimostrante la qualità.

Il PIP dovrebbe comprendere le schede di valutazione delle capacità di filiera:

  1. la scheda di valutazione dei fornitori per la gestione delle informazioni edili;
  2. la scheda di valutazione delle tecnologie del fornitore per la gestione delle informazione;
  3. la scheda di valutazione delle risorse umane del fornitore.

    PIP_BIM
    Figura 1: Schede di valutazione per svilupare un BEP pre-contrattuale. www.ibimi.it

Le seguenti schede si riferiscono alla valutazione delle capacità di fornitura di servizi dei fornitori e lo scopo principale della valutazione è di utilizzare il processo di offerta (la gara) per confermare che le capacità a disposizione sono in grado di implementare il BEP come presentato nell’offerta.

I contraenti principali sono invitati a rivedere le capacità della catena di approvvigionamento come parte del loro processo di offerta del contratto principale in modo da garantire che la capacità ci siano e che le offerte della catena di approvvigionamento si basano su proposte di produzione e gestione d’informazioni già sperimentate.

Scheda di valutazione BIM del fornitore

Una scheda di valutazione BIM del fornitore è completata da tutte le organizzazioni della catena di approvvigionamento, in modo da dimostrare la loro competenza in e la comprensione del BIM e fornire un documento con il quale è possibile valutare la loro capacità.

Una scheda di valutazione BIM del fornitore deve includere domande che esaminano le seguenti aree di competenza:

  1. le domande di gateway – una serie di domande chiave circa la volontà e disponibilità a scambiare dati e la qualità degli stessi ;
  2. analisi BIM – un’opportunità per ogni organizzazione di dimostrare la sua comprensione di ciascuno dei metodi di analisi che potrebbero essere utilizzati per il progetto;
  3. esperienza di progetto BIM – un’opportunità per ogni organizzazione di evidenziare fino a tre progetti dove i benefici della gestione delle informazioni edili sono stati rilasciati;
  4. questionario capacità BIM – una serie di domande a aiutare il team di progetto per identificare bisogni di formazione, coaching e requisiti di supporto.

Scheda di valutazione delle tecnologie informative (IT) del fornitore

Completato da tutte le organizzazioni all’interno della filiera, di solito in collaborazione con il reparto IT dell’organizzazione, il formulario della valutazione IT dei fornitori deve consentire alle aziende di dimostrare la loro capacità di scambio di informazioni e la maturità IT, e fornire un metodo significativo per valutare differenze e analogie con i vari sistemi informatici di progetto.

La scheda di valutazione IT del fornitore deve includere domande che esaminano le seguenti aree di capacità e competenza:

  1. informazioni generali e aziendali in materia di politiche per lo scambio di informazioni destinati a mostrare quali dati elettronici e informazioni la società è disposta a scambiare;
  2. le informazioni tecniche sui software e i sistemi destinati a consentire alla società principale di avere fiducia che la squadra di progetto abbia sistemi e procedure informatiche abbastanza maturi e robusti.

Sulla base delle risposte dalla catena di fornitura, metodi di condivisione delle informazioni devono essere riesaminati e risolti dal fornitore principale. Le soluzioni concordate devono essere documentate nel BEP finale che verrà presentato alla committenza.

Se i modelli di un fornitore non possono essere scambiati o combinati con i modelli di altre squadre, la produzione di disegni può essere molto difficile da raggiungere.

Problemi di scambio modelli e documenti o di interoperabilità devono essere risolti il più presto possibile, idealmente prima che la progettazione venga avviata.

Modulo di valutazione delle risorse del fornitore

Il modulo di valutazione delle risorse del fornitore deve essere usato per valutare la capacità e l’esperienza delle risorse correnti di un’organizzazione. Il modulo deve essere compilato da tutte le organizzazioni all’interno del team come parte del processo di approvvigionamento dei subappaltatori.

La scheda di sintesi delle capacità della catena di fornitura deve essere utilizzata per facilitare un rapido confronto delle informazioni tra i team IT e le schede di valutazione delle risorse previste da ogni organizzazione.

Questa sezione serve al  capofila per ottenere sufficienti informazioni riguardanti la capacità, le esperienze e l’intento dei membri della catena di approvvigionamento ad assicurare la capacità adeguate a soddisfare i requisiti del contratto e le EIR in modo tempestivo ed efficiente.