Home Blog Normazione tecnica BIM, a cosa serve?

Normazione tecnica BIM, a cosa serve?

935
0

Norme tecniche_Building Information Modelling

Il Bulding Information Modelling è una metodologia che vede il coinvolgimento dell’intera filiera delle costruzioni, ma un industria, tipicamente frammentata in molte discipline come quella edilizia, incontrerà sicuramente enormi difficoltà soprattutto se non viene decisa una strategia comune. In questo passaggio, le norme tecniche si potrebbero rilevare estremamente utili al raggiungimento di un linguaggio comune ed all’allineamento degli obiettivi.

Oggi introduciamo la normazione tecnica, intesa come quel procedimento che sviluppa un certo standard. Come italiani, ci interessano in particolare le attività di normazione che certe organizzazioni portano avanti a livello internazionale (ISO – Internationa Standard Organizetion), europeo (CEN – Comitato Europeo di Normazione) ed italiano (UNI- Ente Italiano di Normazione). Partiremo dalla ISO, perchè quello che viene deciso in sede internazionale verrà inevitabilmente recepito prima a livello europeo e in ultimo qui in Italia.

Ma andiamo con ordine:

Cos’è uno standard?

Lo standard è una norma, un documento che fornisce i requisiti, le specifiche, linee guida o le caratteristiche che possono essere utilizzati in modo coerente per garantire che materiali, prodotti, processi e servizi siano idonei al loro scopo.

Quali sono i vantaggi di seguire uno Standard?

Lo Standard serve a garantire che i prodotti e i servizi siano sicuri, affidabili e di buona qualità. Per le imprese, sono strumenti strategici che riducono i costi minimizzando gli sprechi e gli errori, e aumentando la produttività. Aiutano aziende ad accedere a nuovi mercati, portare i paesi in via di sviluppo allo stesso livello di quelli già più industrializzati e agevolare il commercio globale liberamente ed equamente.

Chi decide lo standard?

Uno standard ISO, (per norme CEN ed UNI il procedimento è un po’ diverso), è sviluppato da un gruppo di esperti, nell’ambito di un comitato tecnico. Una volta che è stata stabilita la necessità di uno standard, questi esperti si incontrano per discutere e negoziare un progetto di normazione. Non appena il progetto è stato sviluppato viene condiviso con gli altri membri di ISO ai quali viene chiesto di commentare e votare su di esso. Se si raggiunge un consenso il progetto diventa uno standard ISO, altrimenti il progetto torna indietro al comitato tecnico per ulteriori modifiche.

Principi chiave dello sviluppo di una norma:

  1. Le norme ISO rispondono ad un bisogno di mercato

ISO non decide quando sviluppare un nuovo standard, ma risponde ad una richiesta dell’industria o di altre parti interessate, come le associazioni dei consumatori. Tipicamente, un settore industriale o un gruppo comunica la necessità di uno standard al membro normativo nazionale che poi contatta la ISO.

  1. norme ISO si basano su opinioni di esperti a livello globale

Le norme ISO sono sviluppate da gruppi di esperti provenienti da tutto il mondo, che fanno parte di grandi gruppi chiamati comitati tecnici. Questi esperti negoziano tutti gli aspetti della norma, tra cui il campo di applicazione, le definizioni chiave e i contenuti.

  1. Le norme ISO vengono sviluppate attraverso un processo multi-stakeholder

I comitati tecnici sono formati da esperti del settore in questione, ma anche da associazioni di consumatori, dal mondo accademico, da organizzazioni no-profit e il governo.

  1. Le norme ISO sono basate sul consenso

Lo sviluppo di standard ISO è un approccio basato sul consenso e i commenti di tutti i soggetti interessati sono presi in considerazione.

Le norme ISO BIM

In successivi articoli entreremo più nel dettaglio di alcuni standard ISO. E’ importante conoscerli perché saranno gli stessi che verranno poi recepiti dal CEN e dall’UNI nel giro di pochi anni. E’ importante ricordare che la Commissione Europea potrebbe obbligare l’uso di un certo standard soprattutto per commesse di propria competenza. Stesso discorso potrebbe valere per appalti nazionali.

Qui riporto una lista di tutti gli standard già approvati riguardo al Building Information Modelling:

  • ISO STEP 10303 “Standard for the Exchange of Product model data”
  • ISO 12006 “Building construction – Organization of information about construction works”
  • ISO 16354 “Guidelines for knowledge libraries and object libraries”
  • ISO 16739 “Industry Foundation Classes (IFC)”
  • ISO 16757 “Data structures for electronic product catalogues for building services”
  • ISO 29481 “Building information modelling. Information delivery manual (IDM)”
  • ISO/TS 12911 “Framework for building information modelling (BIM) guidance”.

Inoltre è in discussione una nuova norma, la ISO 19650-1 ” Information management using building information modelling”