Home Blog Modi in cui robot, droni e stampanti 3D cambieranno l’industria delle costruzioni:...

Modi in cui robot, droni e stampanti 3D cambieranno l’industria delle costruzioni: Minibuilders.

592
0

Minibuilders: più diventa difficile, meglio funziona.

MiniBulders

“Il problema con l’architettura e la costruzione”, afferma Piotr Novikov, “è che progettiamo in digitale e poi costruiamo manualmente, e un sacco di inefficienze succedono tra di loro.”

A meno che un paio di robot progettati da Novikov e il suo team non intervengano…

Formatosi in architettura e robotica, Novikov è stato uno dei principali ricercatori presso l’Istituto di Architettura Avanzata della Catalogna per la Minibuildersproject. Insieme con il capo ricercatore Sasa Jokic, Novikov e il loro team hanno progettato un sistema a tre robot in grado di costruire strutture a misura d’uomo di marmo e polimeri compositi.

Ironia della sorte, la soluzione elegante e sofisticata del team non ha convinto Novikov che si potesse trattare di una applicazione edile universale. Egli vede questa tecnologia più come uno strumento specializzato. Lo sviluppo di migliori materiali per la stampa è una missione divorante per tutti coloro che operano nel settore, e Novikov vede la mancanza di ri-configurabilità con stampa 3D come una grande pecca.

Ma, “E ‘sicuramente utile se stiamo parlando di costruzioni in ambienti irregolari,” dice. In ambienti remoti o estremi, dove non c’è una mattonella per costruire o non si sa affatto come il terreno può essere, la personalizzazione offerta dalla robot stampa-3D in sito è ideale. Esempi vanno dal semplice ambiente inospitale (un deserto) fino al fuori-mondo (una base lunare o una base su Marte). Più difficile il terreno, più pratico diventa.

La NASA sembra concordare. Di recente ha lanciato un concorso da 2.250.000 $ per la tecnologia che può essere utilizzata per la stampa 3D utilizzando materiali riciclati o alieni.