Home Lezioni Lezione 4: Creare un Processo Esecutivo di Progetto BIM

Lezione 4: Creare un Processo Esecutivo di Progetto BIM

1923
0

Dopo che ogni Uso BIM è stato identificato, è necessario comprendere il processo di implementazione di ogni Uso BIM e il processo di attuazione del progetto nel suo insieme. Questa lezione descrive una procedura per progettare il processo d’esecuzione del BIM Project. La mappa di processo sviluppato in questa fase permetterà alla squadra di capire il processo generale BIM, di identificare gli scambi di informazioni che verranno condivisi tra le parti, e chiaramente definire i vari processi da eseguire per gli usi BIM identificati. L’uso di tecniche di mappatura dei processi consente al team di svolgere efficacemente questo passo. Queste mappe di processo serviranno anche come base per identificare altri importanti argomenti di implementazione tra cui la struttura contrattuale, i requisiti BIM di consegna, infrastrutture informatiche, e criteri di selezione dei futuri membri del team.

Mappare il Processo Esecutivo di Progetto

La mappatura del processo di un progetto BIM richiede che il team di progetto sviluppi prima una mappa panoramica che mostri come verranno eseguiti i diversi usi BIM. Poi devono essere sviluppate mappe dettagliate di processo per ogni uso BIM, in modo da definire l’attuazione specifica dell’uso BIM ad un livello di dettaglio aumentato.

Livello 1: Mappa Panoramica BIM

La Mappa mostra la relazione tra gli usi  BIM che verranno impiegati nel progetto. Questa mappa di processo specifica anche l’alto livello di scambi di informazioni che avvengono in tutto il ciclo di vita del progetto.

Livello 2: Mappe dettagliate di processo per l’uso BIM

Le mappe dettagliate di processo degli usi BIM sono create per ogni uso BIM identificato nel progetto e  definiscono chiaramente la sequenza dei vari processi da eseguire. Queste mappe identificano anche i soggetti responsabili di ogni processo, il contenuto informativo di riferimento e gli scambi di informazioni che verranno creati e condivisi tra processi.

Creare la Mappa panoramica BIM

Mappa_Panoramica_BIM
Figura 4.1 Esempio di Mappa Panoramica BIM

1) Inserire gli utilizzi BIM potenziali nella Mappa generale BIM

Una volta che la squadra identifica gli usi BIM del progetto, il team può avviare il processo di mappatura, aggiungendo ognuno degli usi BIM come processo all’interno della mappa. È importante comprendere che un uso BIM può essere aggiunto alla mappa panoramica in più posizioni se viene eseguito più volte all’interno del ciclo di vita del progetto.

2) Disporre gli Usi BIM secondo la sequenza di progetto nella Mappa Panoramica

Dopo che il team di progetto ha definito i processi BIM che saranno applicati al progetto, il team dovrebbe ordinare in sequenza questi processi. Uno degli scopi della Mappa Panoramica è quello di identificare la fase di ogni uso BIM (ad esempio, pianificazione, progettazione, costruzione o gestione) e di fornire la sequenza di implementazione alla squadra. Al fini di semplificare, gli usi BIM dovrebbero essere allineati con il programma dei BIM deliverable.

3) Identificare le parti responsabili di ogni processo

I responsabili dovrebbero essere chiaramente identificati per ogni processo. Per alcuni processi, questo può essere un compito facile, ma per altri può non esserlo. E ‘importante in tutti i casi, considerare quale membro del team sia il più adatto per completare l’operazione. Alcuni processi potrebbero avere più soggetti responsabili. Il responsabile dovrà individuare e definire in modo chiaro le informazioni necessarie per attuare il processo così come le informazioni prodotte dal processo.

4) Determinare gli scambi di informazioni necessarie per attuare ogni Uso BIM

La Mappa Panoramica BIM comprende gli scambi di informazioni critici che sono o interni ad un particolare processo o condivisi tra i processi ed i responsabili. In generale, è importante includere tutti gli scambi di informazioni che passeranno da una parte all’altra. Questi scambi sono tipicamente implementati attraverso il trasferimento di un file di dati, anche se potrebbe anche includere l’ingresso di informazioni in un database comune. Tutti gli scambi di informazioni indicati nella Mappa Panoramica BIM devono essere dettagliati come approfondiremo nella prossima lezione.

Creare la Mappa dettagliata degli utilizzi BIM

Mappa_Dettaglio_BIM
Figura 4.2 Esampio di Mappa di Processo Dettagliata di un uso BIM (BIM 4D)

Dopo aver creato una Mappa panoramica, deve essere creata una mappa dettagliata per ogni uso BIM identificato per definire chiaramente la sequenza dei vari processi da svolgere all’interno di tale uso BIM. E’ importante rendersi conto che ogni progetto e ogni società sono unici, quindi ci potrebbero essere molti metodi che potenzialmente una squadra può implementare in un particolare processo. Pertanto, le mappe dovranno essere personalizzate dai team di progetto al fine di realizzare gli obiettivi di progetto e aziendali.

Una Mappa BIM dettagliata comprende tre categorie di informazioni che devono essere rappresentate:

  1. Informazioni di riferimento: risorse informative strutturate (d’impresa ed esterne) necessarie per eseguire un Uso BIM
  2. Processo: Una sequenza logica di attività che costituiscono una particolare uso BIM
  3. lo scambio di informazioni: I deliverable BIM di un processo che possono essere richiesti come risorsa per processi futuri

Per creare una Mappa dettagliata di processo, una squadra deve:

1) Scomporre gerarchicamente l’uso BIM in una serie di processi.

I processi fondamentali dell’ Uso BIM devono essere identificati e ordinati gerarchicamente.

2) Definire la dipendenza tra i processi

Successivamente, le dipendenze tra i processi vengono definite. Ciò avviene definendo le connessioni tra i processi. Il team di progetto ha bisogno di identificare il predecessore e il successore di ogni processo. In alcuni casi può essere possibile avere più successori e / o predecessori.

3) Sviluppare la mappa di processo dettagliata con le seguenti informazioni

  1. Informazioni di riferimento: identificare le risorse informative necessarie per realizzare l’uso BIM. Esempi di informazioni di riferimento comprendono il costo dei database, i dati meteo, dati di prodotto, ecc.
  2. Scambio informazioni: tutti gli scambi (interni ed esterni) dovrebbero essere ben definiti. Questi scambi sono ulteriormente dettagliati nella lezione 5.
  3. Parte responsabile: identifica il soggetto responsabile per ogni processo.

4) Aggiungere punti di verifica obiettivo agli importanti punti di decisione del processo

Un punto di verifica può essere utilizzato per garantire che i deliverable o risultati di un processo vengano rispettati. Un punto di verifica potrebbe anche modificare il percorso del processo basandosi sulla decisione. Questi punti offrono l’opportunità al team di progetto di rappresentare tutte le decisioni, iterazioni o controlli di qualità richiesti prima del completamento di un compito BIM.

5) Documentare, rivedere e perfezionare il processo per un ulteriore uso

Questa Mappa di processo dettagliata può essere ulteriormente utilizzata per altri progetti da parte del team di progetto. Deve essere salvata e rivista varie volte durante il processo di attuazione BIM. Nel corso del progetto, le mappe dettagliate del processo dovrebbero essere aggiornate periodicamente per riflettere gli attuali flussi di lavoro realmente attuati sul progetto. Inoltre, dopo che il progetto è completato, può essere utile rivedere le mappe di processo per confrontare il processo effettivamente usato contro il processo pianificato. È probabile che le mappe dettagliate di processo possano essere utilizzate anche in progetti futuri.