Lezione 20: Il ruolo che i politici giocano (o potrebbero giocare) nell’adozione...

Lezione 20: Il ruolo che i politici giocano (o potrebbero giocare) nell’adozione del BIM

Lezione 20 - Modulo 02

77
0
SHARE

Ormai non passa una settimana o due senza sentir parlare di una nuova iniziativa nazionale di BIM in un paese o in un altro. E’ molto chiaro che il ritmo di adozione BIM è notevolmente accelerato negli ultimi due anni e la prossima grande ondata di attuazione sembra prendere di mira l’ Europa continentale. Sforzi sostenuti possono ora essere rilevati in Germania, Francia e Spagna dal momento che professionisti e associazioni di settore cominciano a sentire le stesse grida di battaglia che abbiamo sentito prima negli Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Singapore, Malesia e più recentemente in Corea e in Brasile.

Visto che i politici fanno a gara per copiare gli altri responsabili politici o sviluppare le proprie guide BIM, protocolli e mandati, può essere utile condividere la nostra avanzata ricerca in corso, con coloro che sono interessati. Sulla base di una collaborazione con il dottor Mohamad Kassem (Teesside University, UK) è stata sviluppata una serie di Modelli di adozione Macro destinati ad indirizzare le strategie BIM di diffusione su scala di mercato. Questi modelli rispecchiano le ricerche avvenute a partire da metà del 2013 e sono stati progettati per aiutare i responsabili politici a valutare gli sforzi internazionali di adozione BIM e a sviluppare le proprie iniziative specifiche per ciascun paese.

Modello di Azioni di Politica

Uno dei modelli che siamo pronti a condividere è il Modello di Azioni di Politica ( Fig. 1), che identifica tre attività di attuazione (comunicare, impegnare, controllare) mappate contro tre approcci di implementazione (passivi, attivi e definiti) per generare nove Azioni di Politica:

Policy-Actions-v1.4-Italian

Fig. 1. Modello di Azioni di Politica v1.4

Le tre attività sono costantemente assistite nei mercati dove c’è una spinta dall’ alto al basso (top – down) voluta per diffondere gli strumenti e i flussi di lavoro BIM. Ciò che varia è l’intensità con cui queste attività sono condotte e il mix di tipi di giocatori (ad esempio, governi, associazioni e comunità di pratica del settore) che intraprendono lo sforzo di elaborazione delle politiche. Infatti, le tre attività (comunicare, impegnare e controllare) possono essere affrontate a tre livelli di intensità (passiva, attiva e definita), che rappresentano le differenze di atteggiamenti culturali e le dinamiche di potere nei diversi mercati. I praticanti in un paese (ad esempio, una nazione Sud-Est asiatica) ​​possono invitare il loro governo ad adottare un approccio definito, i praticanti in un altro paese (ad esempio, gli Stati Uniti o in Australia) potrebbero preferire un approccio attivo o uno più passivo.

 

 

  [1] PASSIVO [2] ATTIVO [3] DEFINITO
[A] COMUNICARE Sensibilizzare: il giocatore informa le parti interessate dell’importanza, dei benefici e delle sfide di un sistema/processo attraverso comunicazioni formali e informali Educare: il giocatore genera guide informative per educare gli stakeholder sui prodotti finiti specifici, sui requisiti e sui flussi di lavoro del sistema/processo Prescrivere: il giocatore dettaglia l’esatto sistema/processo da adottare da parte degli stakeholder
[B] IMPEGNARE Incoraggiare: il giocatore conduce laboratori ed eventi di networking per incoraggiare le parti interessate ad adottare il sistema/processo Incentivare: il giocatore prevede ricompense, incentivi finanziari e trattamenti preferenziali ai soggetti interessati che adottano il sistema/processo Imporre: il giocatore comprende (favorisce) o esclude (penalizza) i soggetti interessati in base alla loro rispettiva adozione del sistema/processo
[C] CONTROLLARE Osservare: il giocatore osserva come (o se) le parti interessate hanno adottato il sistema/processo

Tracciare: il giocatore indaga, controlla piste e studia come/se il sistema/processo è adottato dalle parti interessate

Controllare: il giocatore fissa sistemi di innesco finanziari, cancelli di conformità e standard obbligatori per il sistema/processo prescritto

 

Tabella 1. Matrice di Azioni di Politica

Come illustrato nella tabella 1, i tre approcci politici indicano un’intensificazione della partecipazione dei creatori della politica nel facilitare l’adozione BIM: da un osservatore passivo fino ad un controllore più definito.

Tali azioni politiche sono discusse qui in modo poco dettagliato. Inutile dire che ognuna delle nove azioni può essere ulteriormente suddivisa in compiti politici minori. Ad esempio, l’ azione di incentivare [B2] può essere suddivisa in più attività di incentivazione: ad esempio, [B2.1] rendere il regime fiscale favorevole per l’adozione BIM, [B2.2] sviluppare una politica di approvvigionamento BIM, e [B2.3] introdurre un fondo di innovazione BIM-centrico.

Il Modello di Azioni di Politica riflette una varietà di azioni che i responsabili politici intraprendono (o possono intraprendere) in ogni mercato per facilitare l’adozione BIM. È importante comprendere che tutti gli approcci sono ugualmente validi. Tuttavia, è fondamentale per i responsabili politici la selezione della combinazione di azioni politiche che meglio soddisfano le esigenze specifiche del loro mercato (Fig. 2).

Fig. 2. . Esempio di campionario di schemi di Azioni di Politica v1.1

Il campionario di schemi di Azioni di Politica

Il campionario di schemi di Azioni di Politica (Figura 2) fornisce un rapido confronto di azioni di diffusione intraprese dai responsabili delle politiche in diversi modelli di mercato. Ciascuna di queste rappresenta le azioni politiche adottate (o che possono essere adottate) dagli attori della politica. Ad esempio, il modello in alto a sinistra rappresenta un approccio totalmente passivo (Sensibilizzare + Incoraggiare + Osservare), mentre il modello in basso a destra rappresenta un mix di approcci definiti e attivi ( Prescrivere + Incentivare + Tracciare).

Si prega di notare che il Modello di Azioni di Politica e altri Modelli di Adozione Macro sono ancora in fase di perfezionamento. Saranno fornite informazioni maggiormente dettagliate in seguito alla pubblicazione formale della ricerca. Fino ad allora, questi modelli e i primi risultati saranno pubblicati in una serie di forum e social media.

Un particolare ringraziamento va a Bilal Succar, blogger BIM ThinkSpace che ci ha autorizzato alla traduzione e pubblicazione dei suoi post. Traduzione di Miriam Nissim e Lorenzo Nissim.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY